Privacy Policy
Home > Consapevolezza > Natale equo e solidale

Alcune originali idee regalo dalle botteghe del nostro territorio 

Un kit di dolcezza
Un’idea originale per gli appassionati di cucina, un regalo bello, goloso e facile da preparare: ecco i preparati per muffin e ciambella al cioccolato, ideati e in parte realizzati dai ragazzi della cooperativa sociale l’Iride‚ nata con la finalità di creare un ambito lavorativo nel quale la persona con disabilità abbia la possibilità di operare insieme a persone normodotate. I barattoli sono confezionati all’interno del carcere di Bergamo dai detenuti del laboratorio Dolci sogni liberi della cooperativa Calimero.
Li trovi nella bottega Vagamondi di Formigine.

Per creare la tua atmosfera natalizia non può mancare un presepe in legno realizzato a mano in Madagascar: una tradizione antica tipica di questo paese africano, un sapere che si trasmette di padre in figlio e sostenuto dai progetti del commercio equo solidale della cooperativa Ravinala. Alla bottega Corto Maltese di Modena si possono trovare anche presepi in lana cotta, terracotta e carta provenienti da Palestina, Perù e Senegal. Un tocco artigianale dal mondo che scalderà la tua casa.
Li trovi nella bottega Corto Maltese di Modena.

Prezioso e solidale
Una originale novità che parla di artigianalità, decori a ricamo e femminilità, con una raffinata lavorazione a crochet, inframezzata da perline in ottone. Bello da indossare sul polso e sull’avambraccio ed… equo solidale. Questo bracciale è una creazione, infatti, di TRSHH, nata ad opera della Central Tibetan Relief Committee e della fondazione di beneficenza presieduta dal Dalai Lama. Entrambe queste organizzazioni sono impegnate in attività a sostegno della comunità tibetana in esilio, concentrata soprattutto nelle aree settentrionali dell’India, in Nepal e in Buthan.
Lo trovi nella bottega Oltremare di Modena.

Saponi handmade e scatoline made in Thailandia
Un’idea naturale e artigianale che sostiene il lavoro di sessanta donne che vivono in piccoli villaggi vicino a Chiang Mail, Thailandia: i saponi LunAroma sono realizzati con l’impasto a mano e a bassa temperatura; quest’ultima consente di non alterare i principi attivi come gli oli essenziali, i decotti di erbe officinali e gli oli macerati. La lavorazione tipicamente artigianale è accurata e coscienziosa e dà vita a un sapone unico secondo le antiche tradizioni. Saponi che non contengono né conservanti né coloranti né fragranze sintetiche e sono biodegradabili al 100 % e non testati su animali. E le scatole sono prodotte in carta di gelso da donne thailandesi secondo le antiche tradizioni: l’albero di gelso perde ogni anno dopo la stagione delle piogge la sua vecchia corteccia con la quale viene fatta la carta artigianale.
Li trovi nella bottega Ravinala di Reggio Emilia.

Marcella Caluzzi