Privacy Policy
Home > BENESSERE > Meditate gente, meditate

I primi passi per imparare la disciplina zen che aiuta a conoscersi di nuovo

Si sente spesso parlare di meditazione zen e dei benefici che porta, ma che cos’è e come si pratica questa disciplina?

Sul sito www.meditazionezen.it si legge che la meditazione zen è una pratica orientale millenaria che ha come obiettivo principale il rilassamento totale del corpo e della mente per la riscoperta della vera natura dell’uomo. Questa disciplina implica l’abbandono dei pensieri e il sedersi in pace con sé stessi, cercando di eliminare paure, pregiudizi e falsità per entrare in contatto con il nostro vero Essere. La meditazione zen può essere praticata da tutti, non richiede un grande impegno né fisico né economico e aiuta a combattere stress e ansia.

Il suo scopo non è lo svuotamento della mente da tutti i pensieri e l’estraniamento dalla realtà circostante ma è conoscersi di nuovo, riscoprirsi senza gli schemi sociali che ci costringono ad un comportamento in contrasto con il nostro vero “io” e che spesso è fonte di stress, insicurezza e infelicità. Per questo, una volta che si inizia a meditare, pian piano ci si “alleggerisce” dalle pesantezze della vita e se ne esce ogni volta più sicuri, più “semplici”.

Potete iniziare anche da soli seguendo delle semplici regole. Scegliete un punto della casa silenzioso e privo di distrazioni, lontano il più possibile da stimoli esterni. Create la giusta atmosfera con incensi e candele e con musica zen. Procuratevi un cuscino per meditazione e dei vestiti comodi. Sedetevi sul pavimento nella classica posizione del loto. Come insegnano nelle scuole specializzate, bisogna “essere seduti e stabili come una montagna”. La stabilità della postura è anche una metafora: un invito a essere calmi e saldi di fronte alle avversità che la vita ci presenta. Durante la bella stagione, potete dedicarvi alla meditazione zen all’aperto, ad esempio in giardino o in spiaggia. Il contatto diretto con la natura aiuterà a concentrarvi meglio e a percepire il legame con essa.

Chiudete gli occhi e concentratevi sul respiro: deve essere lento e profondo. Secondo la filosofia zen, una corretta respirazione permette di vivere a lungo in salute e armonia. In caso contrario, l’individuo è più soggetto a debolezza, malattia e squilibri psico-fisici. Le prime volte potete praticare un semplice esercizio che vi aiuterà a concentrarvi sulla respirazione: contate ogni volta che inspirate ed espirate fino ad arrivare a dieci.

Grazie ad una corretta respirazione e alla concentrazione sul vostro io più profondo, potrete arrivare a raggiungere una maggiore consapevolezza di voi stessi che vi farà cancellare ansia, stress e pensieri negativi per una quotidianità più serena e luminosa.

La pratica costante, anche di pochi minuti, aiuta a rilassarsi, ad allontanare la negatività, a liberarsi dai pregiudizi e dagli schemi che la società moderna ci impone, ad aumentare l’empatia verso il prossimo e a scoprire chi siamo veramente.

Sempre più studi scientifici hanno confermato che la meditazione ha effetti benefici sul nostro corpo, ma soprattutto sul nostro cervello, perché è stimolata la produzione neuronale.