Privacy Policy
Home > Responsabilità sociale > “Le storie che attraversano Radio Liberamente”

“Le storie che attraversano Radio Liberamente”

Radio LiberaMente Modena e il progetto Giving Voice per dare voce a chi non ce l’ha

Radio Liberamente, emittente nata nel 2008 nell’ambito della programmazione di Social Point grazie a un progetto presentato dal Circolo Culturale Left-Vibra, è da sempre legata al mondo della salute mentale. Si iniziò da una piccola trasmissione, ancora attiva, “10 alle 5” per avviare una crescita di competenze, energie ed idee: “ci si trovava ogni giovedì per imparare ad usare le strumentazioni, a prendere voce, a parlare ad un microfono”.
Molte delle persone coinvolte nel progetto hanno attraversato i servizi di salute mentale, talvolta uscendone completamente e portandosi a casa competenze tecniche che vanno dall’utilizzo di programmi per l’editing audio, passando per strategie di comunicazione, nozioni di giornalismo e media partnership, che possono spendere nel mondo lavorativo.
Il pallino per la musica rock ha portato la redazione, da maggio 2015, a ideare un’ulteriore trasmissione “Crazy Waves”, per Krock radiostation, storica radio rock di Scandiano, in onda in FM ogni venerdì dalle 18 alle 19. In parallelo si è avviato un laboratorio aperto a chiunque abbia voglia di imparare a far radio, per formare sempre nuovi redattori. Non è mancato un occhio di più ampio respiro: abbiamo collaborato alla creazione del network nazionale delle radio delle salute mentale “Larghe Vedute”.
Tutto ciò ha creato le basi per far diventare la radio uno spazio sociale di comunicazione: oggi la redazione si ritrova quotidianamente nella costruzione di trasmissioni, lavori di comunicazione come media partner, partecipa ad eventi e serate con djset e presentazioni, anima feste di compleanno ed eventi.
In questo contesto di crescita da alcuni mesi si è avviato “Giving Voice”, progetto ideato dal Circolo Culturale Left – Vibra, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, in collaborazione a Caleidos cooperativa sociale, Associazione Porta aperta, Centro la noce – A.V.P.A Croce Blu, Scuole materne Edison ed Insieme in Quartiere per la Città. Il progetto nasce con l’obbiettivo di integrare e dar voce a tutte quelle realtà e a quelle storie che difficilmente troverebbero spazio in un contesto più commerciale.
Piccole storie, discrete, che attraversano il nostro paese, la sua storia, e altri mondi; il tema della diversità ma al contempo dell’inclusione. Storie dall’enorme potenziale il cui unico filo conduttore è sempre lei: la musica.
«L’anno prossimo festeggeremo i dieci anni della radio – ricorda la redazione – e uno dei nostri obiettivi è quello di arrivare a una programmazione 24 su 24! Quindi chiunque abbia proposte per il programma può scrivere a: radioliberamentemodena@gmail.com »
Puoi trovarci su: facebook.com/radioliberamente.modena; https://www.spreaker.com/user/radioliberamente e a breve su www.radioliberamentemodena.it