Privacy Policy
Home > SOCIETÀ > La sostenibile bellezza dell’essere solidali

La sostenibile bellezza dell’essere solidali

Fino al 26 luglio al Parco Amendola a Modena tante attività all’insegna della solidarietà 

Fino al 26 luglio 2018 al Parco Amendola a Modena si terrà “SosteniaMO – La sostenibile bellezza dell’essere solidali: volontariato, animazioni, incontri, laboratori e musica” per un calendario bellissimo di attività, iniziate il 2 giugno. Questa rassegna di eventi è coordinata dal Centro Servizi Volontariato di Modena e Loving Amendola, in collaborazione con Quartiere 3, il Comune e numerose associazioni operanti sul nostro territorio. Quello del 2 giugno che ha dato il via alla rassegna, è stato un pomeriggio ricco di incontri, come quello con Arnaud e William, due ragazzi provenienti dal Camerun, in Italia da alcuni anni, che attraverso l’associazione Auser tengono in ordine e tagliano quotidianamente l’erba del Parco Amendola che, alla domanda perché lo fai, rispondono: “Ma scusa, hai visto le facce sorridenti dei bimbi che giocano? Senza il nostro lavoro non potrebbero stare lì in mezzo tranquillamente e questo ci dà soddisfazione e ci fa sentire responsabili”. E la signora Anna, sempre di Auser, che svolge varie mansioni dalla tombola a fare l’autista fino al punto informazioni in Cgil, dice: “In questo servizio conosci molte persone che sono sole e ti senti utile per quello che porti loro, dal piccolo consiglio all’aiuto a fare la spese o ad andare ad una visita medica. E poi aiuta a restare giovani!”.
A SosteniaMO, potete incontrare anche alcune volontarie di Avo (Serenella, Paola, Liviana, Marelia, Antonella) che vanno giornalmente nei reparti del Policlinico e dell’ospedale di Baggiovara a dare un conforto, un sorriso, o un aiuto durante la somministrazione dei pasti a persone sole, senza nessun altro che le va a trovare. Dal volto di queste signore appare chiaro che questa attività di volontariato ha cambiato loro la vita: c’è chi dopo la pensione ha trovato un modo per sentirsi utile; chi ha cambiato carattere, dando un peso giusto alle cose che gli succedevano; chi, senza un lavoro, non si è lasciato andare a facili lamenti e ha condiviso il suo bisogno con altri. Tante altre associazioni vi aspettano al Parco Amendola, chi fa attività per i bambini con bolle giganti e burattini, chi propone lezioni di yoga e chi semplicemente si diverte cantando con le persone che vogliono unirsi.
Spesso, chi non lo conosce di persona, si fa un’ idea astratta del mondo del volontariato: questo evento è l’occasione per incontrare i volti dei volontari che sono i primi e più autentici testimoni di quanta bellezza ci sia nell’essere solidali, un’esperienza alla portata di tutti! Per consultare l’intero programma vai su www.volontariamo.it