Privacy Policy
Home > Architettura sostenibile > La rassegna dedicata alle soluzioni sostenibili diventa itinerante

La rassegna dedicata alle soluzioni sostenibili diventa itinerante

Dal 27 novembre al 1 dicembre a Modena, Mirandola e Vignola la settimana della Bioarchitettura e della Domotica

Energia e Restauro, ricostruzione sostenibile, riqualificazione energetico-ambientale, strumenti finanziari per l’efficienza energetica, sostenibilità ed innovazione come opportunità per il sistema produttivo: questi i temi portanti dell’edizione 2017 della Settimana della Bioarchitettura e della Domotica che si terrà dal 27 novembre al 1 dicembre a Modena, Mirandola e Vignola. Novità di quest’anno, infatti, proprio la natura itinerante della rassegna che prenderà il via nella consueta Casa Ecologia di Modena, sede di AESS, farà tappa a Mirandola, dove si farà il punto sulla ricostruzione sostenibile, tornerà a Modena al Tecnopolo, centro tecnologico d’eccellenza del territorio, e si chiuderà alla suggestiva Rocca di Vignola.
5 giorni, 10 sessioni di convegni, workshop e seminari tecnici gratuiti e più di 90 relatori da tutta Italia richiamati nel nostro territorio da AESS, Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo.
Si parte la mattina del 27 novembre alle 9.30 in Casa Ecologica con la sessione di apertura “Rigenerazione sostenibile del costruito: focus su energia e restauro nel patrimonio edilizio esistente e vincolato”, un’occasione per approfondire la relazione tra patrimonio culturale ed efficienza energetica. Si prosegue nel pomeriggio all’auditorium Rita Levi Montalcini di Mirandola alle 14.30 con “Lo stato dell’arte sulla ricostruzione sostenibile”: un aggiornamento tecnico sui vari approcci utilizzati negli interventi di ricostruzione degli edifici pubblici. Il convegno, messo a punto in stretta collaborazione con il comune di Mirandola, propone lo stato dell’arte raccontato tramite la presentazione di interventi su edifici che rappresentano l’identità del territorio post-sisma.
Le sessioni di martedì 28 novembre saranno, invece, ospitate dall’Auditorium Tecnopolo di Modena e avranno al centro gli Energy Performance Contract – EPC e gli altri strumenti finanziari per l’efficienza energetica. L’utilizzo degli EPC è oggi particolarmente discusso sia dalle amministrazioni che dal mercato: la giornata si pone l’obiettivo di fare chiarezza sulle modalità tecniche e gli ambiti di operatività di questa tipologia contrattuale oltre che sulla sua diffusione nel sistema italiano. Il tema verrà ripreso nel pomeriggio con Silvio De Nigris della Regione Piemonte, coordinatore del progetto MED denominato STEPPING promosso anche da Aess, che ha come obiettivo la diffusione degli EPC come strumenti efficaci per la riqualificazione energetica dell’edilizia pubblica anche nei Paesi del Mediterraneo. Con esperti e istituzioni finanziarie si valuteranno poi diversi strumenti disponibili sul mercato al fine di accelerare gli investimenti di riqualificazione energetica del patrimonio pubblico e privato.
Un appuntamento davvero importante per gli addetti ai lavori che si occupano di urbanistica a diverso titolo, a cominciare dai professionisti e dalle imprese che lavorano per l’edilizia sarà quello dedicato alla nuova legge urbanistica Regionale, mercoledì 29 novembre alle 9.30 in Casa Ecologica.
Nel pomeriggio, sempre in Casa Ecologica, il workshop “Edifici a energia quasi zero: case history, materiali, incentivi e agevolazioni fiscali”: un’occasione per guidare i progettisti con esempi di tecnologie e buone pratiche, approfondimenti e novità, agevolazioni fiscali e modalità di cessione del credito.
Giovedì 30 novembre al mattino, presso sede AESS, si affronterà il tema “Sostenibilità, innovazione ed efficienza energetica: opportunità per il sistema produttivo”, sessione dedicata alle opportunità che il sistema produttivo potrebbe trovare nella sostenibilità e nella gestione efficiente dell’azienda e dei cicli produttivi. Si parlerà di ciò insieme ai rappresentanti dei Clust-ER Regionali: soggetti pubblici e privati che condividono idee, competenze, strumenti, risorse per sostenere la competitività dei sistemi produttivi più rilevanti dell’Emilia-Romagna.
Nel pomeriggio “Costruire un futuro di qualità: aggiornamenti e novità CasaClima, materiali, tecnologie ed impianti”, una sessione nata da una collaborazione tra Aess, CasaClima Emilia-Romagna e l’Agenzia Alto Adige – Casa Clima che vede l’aggiornamento costante del “modo” CasaClima.
L’ultima giornata di appuntamenti della Settimana si terrà nella suggestiva sala dei Contrari della Rocca di Vignola. La mattina si parlerà di riqualificazione dell’edilizia scolastica mentre al pomeriggio protagonisti: I Migliori Edifici Green del Territorio Nazionale con il Premio Sostenibilità 2017. Bioarchitettura e innovazione: queste le parole chiave di questo concorso che giunge alla settima edizione e ha selezionato, a livello nazionale, le buone pratiche del progettare e costruire. Oltre ai consueti riconoscimenti, assegnati dalla giuria tecnica, quest’anno sarà attribuito il Premio del Pubblico 2017 stabilito da una votazione online.
L’evento è promossa da Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola e Fondazione di Vignola. Le sessioni, soggette all’attribuzione di CFP da parte di Ordini e Collegi professionali, sono a ingresso libero e gratuito (è obbligatoria l’iscrizione dal sito www.settimanabioarchitetturaedomotica.it).

PER SAPERNE DI PIÙ

www.settimanabioarchitetturaedomotica.it
www.facebook.com/settimanabioarchitetturaedomotica
https://twitter.com/BioarchDomotica

#settimana2017