Privacy Policy
Home > Architettura sostenibile > I volti della città

L’arte partecipata per esplorare i luoghi della città che non ti aspetti

L’obiettivo è raccontare in modo inedito un luogo a partire dalla sua comunità ed architettura in costante evoluzione.

Il luogo in questione è l’R-Nord di Modena e il fine sociale perseguito è ben preciso: rendere l’arte aperta a tutti. Come? Attraverso la partecipazione diretta.

Protagonista del progetto “R-Nord” è Tommaso Mori, 29 anni, di Modena, che nella vita si occupa di fotografia e comunicazione. “R-Nord è uno dei luoghi di Modena su cui più si sono concentrati gli sforzi per il cambiamento – dice Mori la cui proposta di progetto è vincitrice del concorso nazionale “ABITARE” indetto dal Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo – Alla base del mio progetto c’è il desiderio di comprendere meglio il modo in cui una comunità cambia nel corso di un processo di riqualificazione urbana. Fino a giugno sarò impegnato a collaborare con le realtà e gli enti che danno vita ad R-Nord per creare un progetto di ritratto partecipato e realizzerò dei ritratti che saranno fruibili dentro R-Nord stesso. Successivamente, i risultati di questa ricerca saranno presentati nel mese di giugno presso La Triennale di Milano durante la Photoweek”.

Tommaso racconta che non conosce mai le persone che fotograferà e spesso sta in questo la magia di un progetto di arte partecipata: nello spazio infinitesimale in cui due sconosciuti si incontrano e per qualche secondo interagiscono collaborando senza sapere niente dell’altro.

“Molto spesso l’arte è percepita come qualcosa di faticoso, riservata a pochi e che non può trovare spazio nella vita di tutti i giorni. Nei miei progetti creo invece dei momenti in cui chiunque può stampare con le proprie mani un ritratto creato insieme sul momento. È un modo di restituire potere alla collaborazione tra individui, e dare alle persone la possibilità di vedersi in maniera differente”.

Per informazioni e partecipare al progetto è possibile scrivere a errenord@gmail.com.