Privacy Policy
Home > ANIMALI > Finalmente una ricetta davvero innovativa

Finalmente una ricetta davvero innovativa

Pappificio Pelitta: pappe fresche per cani e gatti realizzate con ingredienti naturali e controllati

Una pappa fresca per davvero. Pochi ingredienti di qualità senza sottoprodotti, conservanti e senza una cottura esasperata che ne distrugge ogni proprietà nutritiva.
Questa la ricetta innovativa del Pappificio Pelitta, per ‘regalare’ ai nostri amici a quattro zampe un alimento completo e naturale: pappe per cani e gatti cotte pochi minuti in modo da preservare tutti i nutrienti della carne, delle verdure e della frutta.
In qualsiasi cibo, umano o animale, la differenza la fa sempre la qualità degli ingredienti. Nelle ricette del Pappificio Pelitta gli amici pelosi troveranno solo carne, un po’ di riso integrale, verdure e frutta fresca, tutto preparato al momento come a casa.
“Per le nostre pappe utilizziamo solo carni fresche di alta qualità, mantenute sempre nella catena del fresco, destinate anche per il consumo alimentare umano – racconta Paola Burlando, titolare del progetto -. Le pappe infatti sono da conservarsi in frigorifero, una vera novità nel mondo dei cibi per animali. Rinunciamo in modo coerente alle farine animali, a prodotti secondari scadenti sia animali sia vegetali, scarti di macellazione e coloranti”.
Prodotte in un laboratorio del modenese, le pappe del Pappificio Pelitta corrispondono esattamente agli standard dell’industria alimentare per il consumo umano e hanno le caratteristiche del cibo di cui gli animali possono godere in natura.
“Perché facciamo tutto questo? – racconta Paola – Per una semplice ragione: amiamo gli animali e vogliamo che stiano bene. Dopo tanti anni trascorsi insieme a loro, sappiamo che questo si può ottenere solo partendo da un’alimentazione equilibrata, sana e buona ed evitando quindi l’insorgenza di oltre il 90% delle patologie che colpiscono gli animali domestici. Se il cane e il gatto seguono una dieta corretta le patologie e i disturbi calano drasticamente: loro si risparmieranno sofferenze fisiche e tu risparmierai visite e medicinali. Dopotutto, prevenire costa meno che curare”.