Privacy Policy
Home > BENESSERE > Aria nuova, la bella stagione

Bisogno di pulizia, di rallentare, di prenderci tempo per noi stessi e per le persone che amiamo

La vita moderna, con i suoi ritmi accelerati ha portato con sé grande ricchezza ma anche una perdita del contatto dell’uomo con sé stesso, con la natura che lo circonda. Campi che prima erano verdi ora hanno lasciato il posto a cemento, i ritmi della natura che segnavano il passaggio da una stagione all’altra, ognuna con le sue ricchezze e i suoi prodotti, non sono più così scanditi: troviamo infatti frutta e verdura in ogni periodo dell’anno. Viviamo in contesti frenetici, pieni di smog e stress mentale, ci viene chiesto sempre di più. C’è bisogno di pulizia, di rallentare, di riscoprire le abitudini che avevano i nostri nonni, le usanze del posto da cui veniamo, di prenderci tempo per noi stessi e per le persone che amiamo. Fortunatamente, in tutto questo frastuono sempre più persone stanno  prendendo  coscienza che non è più possibile continuare con questa velocità e si affacciano ormai da tempo gruppi di acquisto con prodotti di stagione, progetti virtuosi, persone che si spostano a vivere dalla città alla campagna, autoproduzione, riscoprendo la bellezza del far da sé. Intossicati come siamo dal cibo, aria malsana e pensieri negativi, abbiamo necessità  di ritrovare il nostro centro interiore, di abbandonare il superfluo, di pulizie a 360°: dagli ambienti in cui viviamo, passando attraverso le nostre menti piene di pensieri e preoccupazioni, fino al nostro corpo intossicato da cibo raffinato.

La primavera che si avvicina è il momento magico in cui la vita rinasce dal letargo dell’inverno. Gemme fioriscono sugli alberi e racchiudono dentro sé la forza e la potenza del nuovo, di ciò che verrà. E’ il momento ideale per cominciare nuovi percorsi, nuovi stili di vita, nuovi schemi mentali. In molti credono che poco si può fare, che la giostra su cui siamo saliti possa solo continuare ad andare ancora più velocemente. Non di rado sento pensieri negativi, persone rassegnate o senza determinazione nel voler apportare cambiamenti. In realtà nel nostro piccolo possiamo fare molto: imparare a prenderci i nostri tempi e ad ascoltare il corpo quando è stanco senza portarlo all’esasperazione, stare in silenzio e riflessione, fare camminate all’aria aperta, pulire gli ambienti in cui viviamo con detergenti naturali e non tossici all’ambiente e alle nostre vie respiratorie, ma soprattutto cominciare ad avere pensieri felici e positivi a non incagliarci in relazioni che ci fanno del male, a stare con persone positive ,ad allontanare tutto ciò che ci lascia senza forze o senza gioia.  Dopo una giornata faticosa spegnete il cellulare, accendete un incenso o una candela, prendetevi tempo per stare con i vostri amici e le persone che amate, mettete su una bella canzone, spalancate le finestre e respirate profondamente. Vogliatevi bene!